Ascolta live la web radio

Eventi

Published on luglio 26th, 2016

0

Programma MISANO PIANO FESTIVAL – 2/7 AGOSTO 2016

Il 2 Agosto si apre a Misano Monte  la ventiquattresima edizione del MisanoPianoFestival,  una manifestazione che ha come protagonista il Pianoforte e la grande Musica ad esso dedicata. Promossa dal Comune di Misano Adriatico in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura di Garadara e la Sovrintendenza ai Beni Storici e Artistici di Urbino, il Festival da quasi un quarto di secolo ha registrato la presenza di pianisti affermati e di più giovani “promesse”, insieme a musicisti che hanno interpretato per il pubblico presente repertori da J.S. Bach al repertorio contemporaneo. 

La direzione artistica dell’evento è affidata all’Associazione musicale “Amintore Galli” di Rimini che dall’estate 1993 si è vista impegnata nell’organizzazione di stages di alto perfezionamento pianistico, seminari di studio e concerti pubblici.

Per l’edizione 2016 il cartellone dei concerti prevede cinque appuntamenti:

Il 2 agosto, nella Chiesa dei SS. Biagio ed Erasmo di Misano Monte si terrà l’inaugurazione del Festival con un recital del pianista ROBERTO CAPPELLO. Direttore dell’Istituto di Alta Formazione Musicale “A. Boito” di Parma, musicista dalla raffinata cantabilità e dalla tecnica trascendentale, é un acclamato pianista sulla scena italiana ed internazionale. Da quando, nel 1976, risultò vincitore del prestigioso Premio Ferruccio Busoni di Bolzano, Cappello ha svolto una intensa carriera che lo ha portato a cimentarsi con i più impegnativi repertori scritti per Pianoforte.

Il programma previsto per la serata lo vedrà interpretare la celeberrima Sonata  op. 27 n. 2.Al chiaro di luna di L.v. Beethoven a cui seguirà il Preludio fuga e variazione di C. Franck, opera romantica di rara luminosità ed equilibrio. La seconda parte del concerto, con la Ballata in si minore di Franz Liszt abbraccerà l’impetuoso eclettismo del compositore ungherese. A chiusura del recital Roberto Cappello si cimenterà nella titanica “impresa” di eseguire al pianoforte la Sinfonia n.5 di L.V. Beethoven composta nel 1807 e trascritta  vent’anni dopo da Franz Liszt,  che ne “ridusse” l’originale scrittura orchestrale   per le mani virtuose di un solo pianista..

Il 3 agosto il Festival si sposterà nel Cortile del suggestivo Castello di Gradara per un concerto che ancora una volta vede la presenza straordinaria del maestro ROBERTO CAPPELLO finalizzata all’esecuzione della partitura orchestrale dei CONCERTI ROMANTICI PER PIANOFORTE E ORCHESTRA. In scena andranno infatti concerti per pianoforte e orchestra dal carattere poetico e appassionato che verranno eseguiti nella versione per due pianoforti.

AYUMI MATSUMOTO interpreterà il mirabile Concerto  n. 1 in mi minore  di Frederch Chopin, da lui composto a soli diciannove anni: la sua Romanzacentrale è espressione di un intimismo avvolgente e raffinatissimo così come le Variazioni sinfoniche di César Franck,  più amplificate sotto l’aspetto orchestrale e polifonico, opera che la giovane SARAH GIANNETTI eseguirà nel ruolo di pianista solista. Concluderà il programma un altro talento, RICCARDO RONDA, vincitore anch’egli di premi e riconoscimentiinternazionali: il pianista parmense suonerà a Gradara la Rapsodia in Blue di G. Gershwin, colorando la Passione romantica di una veste più jazzistica e ritmata.

Il 5 agosto il MISANOPIANOFESTIVAL tornerà nella Chiesa dei SS. Biagio ed Erasmo di Misano Monte. 

La musica da camera del duo SIMONIDE BRACONI e MANILA SANTINI spazierà dalla mirabile Sonata per viola da gamba n. 3 di J. S. Bach all’appassionato repertorio romantico tedesco dei Marchenbilder op. 113 di Robert Schumann e della Sonata in fa minore op.120 di Johannes Brahms. Il programma è impreziosito dalla presenza della Kleine Sonate per viola d’amore di P. Hindemith, composizione scritta per questo raro strumento che il pubblico del Festival avrà modo di conoscere e ascoltare. L’Elegia e capriccio composta dallo stesso Simonide Braconi chiuderà un programma che ha come protagonisti due musicisti già noti al pubblico del Festival. Simonide Braconi, vincitore in diversi concorsi solistici internazionali,  è stato prescelto dal maestro Riccardo Muti nel ruolo di  primaviola nell’orchestra del Teatro alla Scala di Milano. Membro di giurie in concorsi internazionali fra cui quello di Ginevra, ha collaborato con i più grandi artisti e direttori d’orchestra del mondo. Manila Santini, trentenne di Misano, è una pianista dal suono raffinato e dalla tecnica potente e precisa. 

Perfezionatasi al Mozarteum di Salisburgo e alla Hogeschool voor Muziek di Rotterdam dopo il Diploma e la laurea ottenuti con lode, è stata vincitrice di numerose competizioni internazionali ed ha vinto il Premio speciale del pubblico al prestigioso Concorso pianistico di Sidney, in Australia.

La sera del 6 agosto la manifestazione si sposterà nel giardino della Biblioteca comunale di Misano Adriatico, ponendosi quale appuntamento straordinario in stretta correlazione con l’applaudito ciclo di conferenze Il destino, tenutosi nel mese di Luglio sotto la direzione di Gustavo Cecchini,  per la “Biblioteca illuminata”. 

Protagonista di questo speciale appuntamento l’astrofisico MASSIMO  CAPACCIOLI e la Musica immortale di Beethoven e Schubert interpretata da ROBERTO NOFERINI (violino)  e DENIS ZARDI (pianoforte).

Passeggiata nello Spazio del Tempo è il titolo dell’incontro in cui un grande scienziato, conoscitore dei principi che muovono i fili dell’universo, intreccerà le sue riflessioni alle vibrazioni emanate dall’”Universo della Musica”, muovendosi nell’eternità dello Spazio del Tempo.

Domenica 7 agosto il Festival si chiuderà con un concerto del basso MIRCO PALAZZI e della pianista CLELIA NOVIELLO TOMMASINO. 

MIRCO PALAZZI è riminese e da tempo vive a Roma. Ha studiato dapprima pianoforte e poi canto, diplomandosi con lode e menzione al Conservatorio “Rossini” di Pesaro. Vincitore di numerosi concorsi internazionali ha debuttato nel 2001 all’Opera festival di Wexforde e da allora ha iniziato una folgorante carriera che lo ha portato ad esibirsi sotto la guida di grandi maestri d’orchestra nei maggiori teatri del mondo (La Fenice di Venezia, la Scala di Milano, Regio di Torino, Opera di Roma, Opera di Washinton, Opera di Dallas, Barbican di Londra, Suntory Hall di Tokyo, Tkaikovsky Hall di Mosca…

Paragonato dalla critica al mitico Samuel Ramey, dedicatosi al repertorio belcantistico e mozartiano,  Mirco Palazzi è protagonista principale nei cartelloni dei Festival più importanti al mondo quale riconosciuto interprete dalla “nobiltà d’accento e coinvolgente musicalità”.

Nella prima parte Mirco Palazzi canterà un interessante repertorio di musiche degli italiani  Gaetano Donizetti e Ottorino Respighi,  ispirate a testi dellegrandi liriche di ogni tempo: il Canto XXXIII dell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, le Poesie di Giovanni Boccaccio, Gabriele D’ Annunzio, Ada Negri. 

La seconda parte del programma avrà invece un contenuto tutto francese, centrato sullo stretto rapporto fra voce e timbro pianistico: dalle dolci  Quatre chansons de Don Quichotte di J.Ibert,  scritte per il film Don Chisciotte, allo squisito Don Quichotte à la Dulcinée  di Maurice Ravel ispirato a versi di Paul Morand.

Ad intrecciare il suono del pianoforte alla voce di Palazzi sarà il la giovane CLELIA NOVIELLO TOMMASINO, laureatasi con menzione d’onore nel Biennio specialistico sotto la guida del M° M. Errico.

TUTTI I CONCERTI AVRANNO INIZIO ALLE ORE 21.15

L’INGRESSO E’ LIBERO

Tags: ,



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − sedici =

Back to Top ↑