Ascolta live la web radio

Conferenza

Published on dicembre 5th, 2017 | by Laura

0

Museo della Regina: venerdì 8 dicembre ore 16, conferenza di Fabio Isman “L’Italia dell’arte venduta”

Rimini, Festival del Mondo antico/2017

I FERRI DEL MESTIERE La cultura del prendersi a cuore

Fabio Isman

L’Italia dell’arte venduta.

Collezioni disperse, capolavori fuggiti.

Introducono Giancarlo Ciaroni e Massimo Pulini.

venerdì 8 dicembre, ore 16,00

Quadri, statue e sculture, libri e intere biblioteche, codici miniati, porcellane, mobili, manufatti pregiati: l’Italia ha sempre venduto la propria arte. Perché mutano i gusti, o perché i patrimoni vanno in rovina, e a chi per secoli ha commissionato o posseduto i capolavori spesso non resta che il blasone. È una storia che vale la pena di narrare, al di là delle catastrofi causate dai conflitti, sempre irrispettosi dell’arte, o dei criminali scavi archeologici che alimentano i lucrosi mercati internazionali. Questa grande fuga ha condotto infinite opere di valore fuori dal nostro paese: a poco vale consolarsi con il tantissimo che ci è rimasto, se non si riflette sul moltissimo che è sparito.

Fabio Isman: giornalista e scrittore, dopo essersi occupato di politica interna ed estera da anni si dedica all’arte e alla cultura. Scrive, tra l’altro, per «Il Messaggero», «Il Giornale dell’Arte» e «Bell’Italia». Fra i suoi numerosi libri Naia? No, grazie. Un esercito di mestiere, con le donne, e non una leva obbligatoria (Dalai Editore 1997, con Valdo Spini), Venezia la fabbrica della cultura. Tra istituzioni ed eventi (Marsilio 2000), I predatori dell’arte perduta. Il saccheggio dell’archeologia in Italia (Skira 2009), Roberto Ferri (Skira 2009), Il ghetto di Venezia (Skira 2010) e Andare per le città ideali (Il Mulino 2016).

Massimo Pulini: assessore con Deleghe: Arti del Comune di Rimini, è docente di Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Storico dell’arte tra i più autorevoli, ha scritto numerosi saggi storici, in particolare riguardanti artisti dei Seicento. Consulente della più importante collezione privata di pittura del Seicento europeo, la raccolta Luigi Koelliker di Milano. Come pittore ha esposto in importanti gallerie private e pubbliche, sia italiane che straniere. Su commissione dei Musei Vaticani, ha realizzato la decorazione della volta di una delle stanze degli appartamenti papali. Dal 2002 ha pubblicato cinque saggi di storia dell’arte e, nel 2011, il suo primo romanzo.

Giancarlo Ciaroni: antiquario pesarese titolare della Galleria Altomani & Sons, con sede a Milano e a Pesaro, si occupa di arte antica da oltre quarant’anni e collabora con i massimi esperti d’arte di fama mondiale ed i maggiori Musei Italiani e Internazionali. Tra i molti lotti di un catalogo online, ha recentemente individuato la testa, un tempo appartenente ad una grande pala d’altare di Federico Barocci, il San Sabastiano e che era stata tagliata trenta anni fa, mutilando irreparabilmente la tela.

 

Ingresso libero

Per informazioni:

Museo della Regina di Cattolica

Via Pascoli, 23

47841 CATTOLICA (RN)

Tel. 0541 966577; e-mail: museo@cattolica.net; http://www.cattolica.net

FB: Museo della Regina di Cattolica

Tags: , , ,


About the Author

Laura

Ideatrice e conduttrice del programma Soft Times, tutti i mercoledì alle 15.00 su Radio Talpa'z.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + venti =

Back to Top ↑