Ascolta live la web radio

Podcast Good Vibrations

Published on novembre 9th, 2016 | by Nicola

0

Good Vibrations – Le visioni in Jim Morrison

Ecco il podcast della rassegna di sabato 5 novembre tenuta presso il Palazzo del Turismo, Gianni D’Elia ci presenta le visioni in Jim Morrison.

Jim Morrison, il Dioniso del rock, lo sciamano che durante i concerti metteva in scena un rito pagano di comunione tra pubblico e officianti, sfondando le barriere delle Porte della Percezione, giocando allo sconvolgimento di tutti i sensi; il suo manifesto personale, La lettera del veggente di Arthur Rimbaud: «Io dico che bisogna essere veggente, farsi veggente. Il Poeta si fa veggente attraverso una lunga, immensa e ragionata sregolatezza di tutti i sensi. Tutte le forme d’amore, di sofferenza, di follia; egli cerca se stesso, esaurisce in sé tutti i veleni, per non serbarne che la quintessenza. Ineffabile tortura in cui ha bisogno di tutta la fede, di tutta la forza sovrumana, nella quale diventa fra tutti il grande malato, il grande criminale, il grande maledetto, – e il sommo Sapiente! – Poiché giunge all’ignoto! Avendo coltivato la sua anima, già ricca, più di ogni altro! Egli giunge all’ignoto, e anche se, sconvolto, dovesse finire per perdere l’intelligenza delle sue visioni, le avrebbe pur sempre viste!»
Gianni D’Elia, poeta di questa nostra epoca, ci porterà nei meandri che legano questi due grandi visionari, a loro volta connessi ad altri padri della poesia, Baudelaire, Dylan Thomas, Friedrich Nietzsche – e che grande poeta per chi lo pensasse solo come filosofo…
Visioni sono quelle che li legano tutti e che inaspettatamente potrebbero portare anche a Pier Paolo Pasolini, di cui in questi giorni di commemora l’assassinio, il martirio non dissimile dalle stigmate che su tutti loro la poesia ha lasciato perché Morrison, prima di ritirarsi a Parigi e far morire il Dioniso che lo abitava, ci ha lasciato un corpus di poesie che si è fatto anche voce: la sua personale “Preghiera Americana”.

Tags: , , , ,


About the Author

Nicola



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 1 =

Back to Top ↑