Ascolta live la web radio

Eventi Idda di Michela Marzano

Published on Ottobre 4th, 2019

0

“Idda” di Michela Marzano, 10 ottobre 2019 17,30 – Biblioteca di Cattolica

Giovedi 10 ottobre 2019 alle ore 17,30 nella Biblioteca comunale di Cattolica la scrittrice e filosofa Michela Marzano presenta il suo ultimo libro “Idda”, Einaudi 2019.
Michela Marzano, una delle pensatrici più ascoltate nel panorama intellettuale europeo, celebra nel suo romanzo il legame famigliare alle prese con le note malattie degenerative che imperversano nella società contemporanea. L’opera parte da uno spunto di vita vissuta della scrittrice per costruire un personaggio monumentale e fragile, Annie, ricoverata in una casa di riposo parigina poichè ha perso la memoria. Nel nucleo famigliare si evidenzia il dolore e lo smarrimento del figlio per non essere più riconosciuto dalla madre, e il ruolo della nuora che, ricostruendo il passato della congiunta per conoscerla meglio, riprende in mano anche la propria di vita, rinsaldando il rapporto con il compagno. Questa situazione mette a fuoco gli snodi nevralgici dei cambiamenti e delle scoperte
che avvengono nelle relazioni famigliari fino alla riscoperta di una nuova identità da parte di chi assiste (in gran parte donne), ricoprendo un alto ruolo valoriale che è in grado di ricostruire legami profondi che coinvolgono il contesto sociale: il lavoro di cura è profondamente etico, Michela Marzano lo ha sostenuto in molti libri. Il suo indiscusso livello intellettuale che la vede occuparsi di tematiche scottanti della realtà umana e sociale come il senso dell’esistenza e quello dei legami, in una gamma che va dalla dialettica identità/memoria, alla malattia e al tema dell’amore, dai diritti del corpo e della libertà sessuale ai temi della violenza, in una società sorda e stereotipata, ci rassicura che saprà darci spunti importanti per leggere ed interpretare il presente.
L’autrice dialogherà con la scrittrice e drammaturga ravennate Laura Gambi, impegnata nel sociale sul versante dello scambio tra culture.
Michela Marzano risponderà alle domande del pubblico e dei Gruppi di Lettura “Il tenero Giacomo” e “Pagine Memorabili”.
L’incontro coinvolgerà molte Associazioni socio-culturali di Cattolica che si occupano dell’età libera, di pari opportunità e diversabilità.
Saranno presenti l’Associazione Giovannini- Vici, Rimbalzi fuori campo, Il Centro per le famiglie, Il centro Antiviolenza Chiama Chi Ama, L’Associazione Mondo Donna, l’Associazione culturale Cubia, L’associazione Alzheimer Rimini, Gli operatori del Centro per i disturbi cognitivi Rimini, I Comitati di Quartiere, il Sindacato Pensionati Cgil di Cattolica, l’Associazione Navigare – Cattolica, La Cooperativa Il Pellicano – Cattolica, La coop 134 di Cattolica.
La scrittrice alla fine dell’incontro sarà disponibile per il firmacopia.
Luogo: Cattolica, Biblioteca comunale, ore 17,30. info 0541/966612
Ingresso libero fino ad esaurimento posti
—–

Biografia

Michela Marzano vive a Parigi dal 1999, dove è arrivata dopo un dottorato di ricerca in Filosofia alla Normale di Pisa con Remo Bodei. A 36 anni ha ottenuto l’abilitazione come professoressa universitaria, e attualmente è direttrice del Dipartimento di Scienze Sociali (SHS – Sorbona) e professore ordinario di filosofia morale presso l’università Paris Descartes.
Fra gli ambiti di ricerca di cui Marzano si occupa o si è occupata, ricordiamo quelli del corpo e del suo statuto etico, l’etica sessuale e l’etica della scienza medica, la filosofia morale specialmente in relazione alle sue implicazioni teoriche nelle norme di comportamento.
Dirige una collana di saggi filosofici per le Edizioni PUF.
Fra le sue pubblicazioni in italiano ricordiamo Straniero nel corpo. La passione e gli intrighi della ragione (2004), Estensione del dominio della manipolazione. Dall’azienda alla vita privata (2009), Sii bella e stai zitta. Perché l’Italia di oggi offende le donne (2010), La filosofia del corpo (2010), La fedeltà o il vero amore (con M. Albertella, 2011), Etica Oggi. Fecondazione eterologa, guerra giusta, nuova morale sessuale e altre questioni contemporanee (2011), Volevo essere una farfalla (2011), Cosa fare delle nostre ferite. La fiducia e l’accettazione dell’altro (2011), Avere fiducia. Perché è necessario credere negli altri (trad. di Francesca Mazzurana, 2012), L’amore è tutto: è tutto ciò che so dell’amore (UTET 2013), Il diritto di essere io (Laterza, 2014), Non seguire il mondo come va. Rabbia, coraggio, speranza e altre emozioni politiche (con Giovanna Casadio, UTET, 2015), Papà mamma e gender (UTET 2015), Le virtù cardinali (con Remo Bodei e Giulio Giorello, Laterza 2017). Nel 2018 ha pubblicato con Einaudi un romanzo, Le fedeltà invisibili. Nel 2019 con Einaudi pubblica Idda.

Laura Gambi (Ravenna, 1962), ha lavorato in servizi rivolti agli immigrati e si occupa di progetti di promozione culturale. Tra le sue pubblicazioni in questo ambito: con Luigi Dadina, Lido Adriano, porta d’oriente (Danilo Montanari editore, 2008); Il pieno e il vuoto: storie di donne e uomini tra l’Emilia-Romagna e l’Argentina (in «Altreitalie», n. 36-37, 2008); Awa che vive due volte (Aiep, 1998, ripubblicato da Elle Unità Multimedia); I wolof del Senegal. Lingua e cultura (L’Harmattan Italia, 1995).
Ha curato con altri Partire dal corpo. Laboratorio politico di donne e uomini (Ediesse, 2011) e pubblicato il romanzo Le strade di Lena (Aiep, 2005). Per il teatro ha curato il volume Griot Fuler dall’omonimo spettacolo di L. Dadina e M. N’Diaye (Guaraldi – Aiep, 1994). Ha scritto inoltre, assieme a Luigi Dadina, Amore e Anarchia (in Amore e Anarchia, a cura di Cristina Valenti, Titivillus, 2015) e, con Luigi Dadina e Tahar Lamri, Il Volo – La ballata dei picchettini, messi in scena dal Teatro delle Albe. Con Pendragon ha pubblicato il romanzo Allora io vado (2016) e nel 2019 Delitto d’onore a Ravenna: il caso Cagnoni.

Tags: , , , ,



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + cinque =

Back to Top ↑